Un’estate di nuovo in musica: ecco i protagonisti e i festival che ci aspettano fino a settembre

Per i concerti 2021, capienza massima mille persone (fanno eccezione l’Arena di Verona e l’Auditorium di Roma), tutti seduti e con la mascherina 

Il pubblico all'Auditorium Parco della Musica, Cavea, di Roma in occasione del live di Emma del 19 giugno 2021
Il pubblico all’Auditorium Parco della Musica, Cavea, di Roma in occasione del live di Emma del 19 giugno 2021

PUBBLICATO IL21 Giugno 2021 ULTIMA MODIFICA21 Giugno 202116:06

TORINO. I palchi sono stati rimontati, i riflettori si sono nuovamente accesi, così come i microfoni, i jack di nuovo infilati negli amplificatori e il pubblico si è ripresentato con l’entusiasmo di chi da troppo tempo sopportava un digiuno obbligato. I concerti sono ricominciati. Sempre in versione ridotta e con meno pubblico di quanto sarebbe stato normalmente e con la costrizione dello stare seduti, indossando la mascherina. Condizione che, va da sè, se è perfetta per alcuni artisti, in altri casi è davvero straniante. Di artisti stranieri ancora se ne vedono pochi, soprattutto chi arriva da oltreoceano (l’ultimo rinvio al 2022 è quello di Ben Harper). Così come non c’è niente da fare per i grandi concerti, quelli negli stadi e nelle maxi arene, molti dei quali sono stati rinviati per la seconda estate consecutiva, mentre altri non sono proprio stati pensati direttamente per il 2022. C’è chi scommette sull’autunno-inverno e ha confermato o annunciato date nei palazzetti, con l’augurio-speranza che a quel punto l’emergenza per la pandemia sia definitivamente archiviata. 

Quest’estate stanno fioccando i soldout, perché i biglietti disponibili sono pochi (capienza massima mille posti, con l’eccezione dell’Arena di Verona dove si può arrivare a 6mila e dell’Auditorium di Roma che ha come limite 3mila) e la voglia di musica è tanta, e così da Nord a Sud non mancano e mancheranno le proposte. Tanti i festival e le rassegne, preferiti dagli artisti mai come in questo 2021 perché capaci di facilitare logistica e organizzazione. Sarà bello riabbracciare almeno con lo sguardo molti dei nomi più grandi o più interessanti della nostra musica: Diodato, Antonello Venditti, Francesco De Gregori, Umberto Tozzi, Niccolò Fabi, Max Gazzè, Samuele Bersani, Carmen Consoli, Emma, Subsonica, Colapesce e Dimartino, Vinicio Capossela, Venerus, Francesca Michielin, Coma_Cose, Fiorella Mannoia, The Zen Circus, I Ministri, Motta, Iosonouncane, Ghemon, Margherita Vicario, Max Pezzali, Levante, Carl Brave, e Black Country, New Road sono solo alcuni degli artisti che si sono rimessi in viaggio. La tendenza è l’allestimento di set leggeri, con pochi musicisti e massa in scena ridotta al minimo. Acustico è la parola d’ordine. Tutto resta fermo invece sul fronte clubbing/musica elettronica. 

Ecco una mappa dei principali festival (o rassegne) italiani da Nord a Sud, dal 22 giugno a fine settembre:Milano Estate SforzescaCarroponte

Brescia Tener-a-mente

Torino Flowers FestivalStupinigi Sonic ParkApolideTodays

Cuneo Collisioni

Valle d’Aosta Musicastelle Outdoor 

Verona Arena 

Udine No Borders Music Festival  

Pordenone Pordenone Blues Festival 

La Spezia Moonland Festival  

Bologna Nova ha riunito diversi appuntamenti (Covo Club, DumBO, Estragon Club, roBOt Festival e TPO), Sequoie Music ParkOltre Festival

Cesena Acieloaperto  

Firenze Musart Festival 

Prato Settembre Prato 

Pistoia Pistoia Blues

Arezzo Arezzo Music Fest 

Roma Auditorium Parco della MusicaVilla Ada incontro il mondo

Perugia L’Umbria che spacca 

Umbria Moon in June

Abruzzo Paesaggi sonori

Salerno Meeting del mare 

Catanzaro Color Fest 

Eolie Eolie Music Fest 

Taormina Teatro greco di Taormina

Agrigento FestivalleEllenic Music Festival

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *