What you need to know about traveling to Italy right now

15 Top-Rated Tourist Attractions in Italy | PlanetWare

L’Italia ha gradualmente allentato i controlli alle frontiere e la maggior parte delle restrizioni mentre i viaggiatori tornano in una delle destinazioni più famose del mondo. E mentre ci sono molte nuove attrazioni da godere, dai tunnel segreti appena aperti nel Colosseo alle recenti scoperte a Pompei, non è come al solito. L’Italia è ancora in stato di emergenza e si applicano alcune restrizioni legate alla pandemia, incluso l’obbligo di un pass verde per entrare in luoghi al chiuso e grandi eventi.

Con la continua minaccia della variante Delta, i viaggiatori sono avvisati che maggiori misure potrebbero essere applicate con poco preavviso. Se stai programmando un viaggio in Italia quest’anno, ecco cosa puoi aspettarti.

Posso viaggiare in Italia dall’UE?
L’Italia ha adottato il certificato digitale COVID dell’UE che facilita il ritorno della libera circolazione attraverso il blocco. È un certificato digitale o cartaceo che indica che il titolare soddisfa le condizioni per il viaggio: è completamente vaccinato (l’ultima dose somministrata almeno 14 giorni prima della partenza), o è guarito da COVID-19, o detiene un risultato COVID-19 negativo da un PCR o test antigenico eseguito entro 48 ore dal viaggio.

15 Top-Rated Tourist Attractions in Italy | PlanetWare

Dovrai presentare questo certificato per entrare in Italia, indipendentemente da dove vieni nell’UE. Questo perché l’Italia non classifica le aree a rischio secondo le raccomandazioni dell’UE e attualmente nessun paese è classificato come a basso rischio. Quindi, anche se provieni da un paese dell’UE classificato verde (basso rischio) nel sistema semaforico del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie, devi comunque presentare un certificato digitale COVID per viaggiare in Italia.

La Fontana di Trevi a Roma è un’attrazione popolare © Catarina Belova/Shutterstock Posso viaggiare in Italia da un paese extra UE?
L’Italia applica restrizioni alle frontiere ai viaggiatori a seconda della situazione COVID nel paese da cui stanno partendo. La maggior parte dei paesi è nell’elenco C e D e le restrizioni di quarantena si applicano a tutti ad eccezione di Stati Uniti, Canada, Giappone e Israele. Le persone che arrivano da quei paesi possono saltare la quarantena a condizione che presentino prova di vaccinazione, prova di guarigione da COVID-19 o risultato negativo di un test effettuato non più di 72 ore prima del viaggio in Italia, utilizzando la vaccinazione ufficiale o documenti medici rilasciati in uno di questi paesi.

15 Top-Rated Tourist Attractions in Italy | PlanetWare

Coloro che arrivano dal Regno Unito dovranno sottoporsi a una quarantena di cinque giorni all’arrivo con test obbligatori almeno fino al 30 agosto.

Le restrizioni di ingresso per i singoli paesi possono essere trovate qui.

Quali vaccini accetta l’Italia?
L’Italia richiede che i viaggiatori siano completamente vaccinati con entrambe le dosi di un vaccino approvato dall’EMA: Pfizer, Moderna o AstraZeneca; o con il vaccino one-shot Johnson & Johnson.

I bambini devono essere vaccinati per entrare in Italia?
I bambini sotto i sei anni sono esenti da tutti i requisiti di vaccino, test o quarantena in Italia. Tuttavia, i bambini di età compresa tra i sei e i 18 anni devono presentare un risultato del test COVID-19 negativo prima dell’arrivo.

Cos’altro è richiesto?
Tutti gli arrivi sono tenuti a compilare un modulo di localizzazione passeggeri prima dell’arrivo, indipendentemente dal loro stato COVID o dal punto di partenza.

I turisti su una spiaggia in Sardegna cercano di rispettare le regole del distanziamento sociale usando del nastro rosso e bianco per segnare il loro spazio in spiaggia © Emanuele Perrone/Getty Images Ho bisogno di un pass verde in Italia?
Sì, se vuoi goderti la maggior parte delle attrazioni culturali italiane, avrai bisogno di un green pass. Il pass dimostra che il titolare è stato vaccinato, è guarito dal COVID-19 o è risultato negativo di recente al virus. Le persone hanno bisogno di presentarlo per entrare in spazi interni come musei, stadi di calcio, palestre, parchi a tema, terme, piscine e teatri. È inoltre necessario sedersi all’interno di bar e ristoranti; e dal 1 settembre sarà necessario salire a bordo dei mezzi pubblici in Italia.

Chiunque viaggi da un altro paese dell’UE, può presentare il proprio certificato digitale COVID dell’UE ovunque sia richiesto il green pass. Anche le persone che viaggiano da un paese della zona Schengen possono presentare i loro documenti sanitari ufficiali.

Il governo italiano ha confermato che accetterà i documenti ufficiali COVID rilasciati in Canada, Stati Uniti, Regno Unito, Giappone e Israele anche dai turisti al posto di un pass verde. Successivamente è stato esteso a tutti i certificati di vaccinazione ufficiali conformi alle linee guida italiane o comunitarie. Per essere accettato in sostituzione del green pass, il certificato deve essere in italiano, inglese, spagnolo o francese e contenere le seguenti informazioni: tipo di vaccino (Pfizer, Moderna, J&J o AstraZeneca), data delle dosi e lotto numero di telefono, nonché il nome della persona e il nome dell’autorità medica che rilascia il certificato. Tuttavia, nonostante le linee guida, alcuni turisti hanno segnalato difficoltà nell’accettare i loro certificati nei luoghi.

Se non sei vaccinato, dovrai essere sottoposto a test tramite PCR o test dell’antigene entro le 48 ore precedenti.

Posso fare il test in Italia?
Molti paesi, tra cui

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *